olea: olivo in Val di Susa. Il trailer


OLEA: OLIVO IN VAL DI SUSA. Online il 27 novembre alle 21 sul canale YouTube AB.Fabbrica Creativa.


Il progetto ha inizio pochi giorni prima che il Piemonte, con le nuove restrizioni relative all'emergenza Covid-19, diventasse zona rossa. Comincia nell'azienda agricola di Giuliano Bosio ad Almese, dove ne è stata realizzata, almeno, la prima parte. Olea.


Olea è, innanzitutto, un racconto: quello della lunga storia degli olivi nelle Alpi occidentali e, in particolare, in Val di Susa. Abbiamo filmato questo racconto camminando tra le piante, nello splendido oliveto di Giuliano Bosio, uno dei pionieri che, nell'ultimo ventennio, stanno riportando l'olivo laddove, in realtà, esso esiste da tempo immemore.


Come detto, il video sarà però solo la prima parte di un progetto ben più ampio, che verrà presentato in anteprima lo stesso 27 novembre nell'ambito dell'edizione digitale del III Festival Internazionale della Public History, promosso dal CESRAM (Centro Studi Relazioni Atlantico-Mediterranee) e dalla Provincia di Lecce.


Non appena potremo ricominciare l'attività incontreremo altri pionieri dell'olivicoltura valsusina e piemontese, spostando l'asse della narrazione dal passato al presente. In particolare, oltre a lavorare ancora insieme a Giuliano Bosio, abbiamo in programma una visita all'Oliveto sperimentale "Roceja Attiva" di Sergio Enrietta, che abbiamo citato nel racconto e che telefonicamente ci ha dato delle "dritte" importanti (e altrettante indirizzandoci sui due gruppi Facebook che gestisce, Oliveto Sperimentale Alpino "Roceja Attiva" e Oro (liquido) delle Alpi, e che v'invito a visitare).


Olea, poi, è per noi l'occasione di confermare quel che già mettiamo in campo con gli #ZAP: la Borgatta's Factory non si ferma! Come sempre, il progetto è un lavoro corale: la ricerca storica e l'esposizione sono curate da Alberto Borgatta, la regia video è affidata a Luca Borgatta, mentre la colonna sonora originale è di Silvano Borgatta.

POST IN EVIDENZA
POST RECENTI